Friday, 9 November 2012

La Cappella Sistina compie 500 anni

La Cappella Sistina compie 500 anni 

L'incanto della Sistina!

Cenni Storici - Cappella Sistina 

Il Sommo Pontefice Papa Sisto IV


La storia della Cappella Sistina inizia  con la sua costruzione tra il 1475 e il 1481 da parte di Giovanni de Dolci per ordine di Sisto IV su disegno di Baccio Pontelli. Una quarantina di metri di lunghezza e  tredici metri di larghezza, lungo le mura i lati hanno sei finestre che la illuminano. Sotto il pontificato di Sisto IV, le pareti sono state dipinte da artisti celebri di quel periodo tra cui  Botticelli, Ghirlandaio, Pinturicchio e Signorelli.

Lo scultore ed architetto Andrea Bregno ( Osteno 1418 - Roma 1503)


Durante lo stesso periodo , Andrea Bregno creó il recinto di marmo che divide la cappella in due parti disuguali: il coro, la sezione più grande riservata al clero, e la zona più piccola riservata ai laici. . Spesso ignorato,  il simbolico  pavimento della Cappella Sistina che  rievoca il passato medievale dei Cosmati. Dal pavimento, alle pareti, al soffitto e, infine, il Giudizio Universale è esposta  l'evoluzione di un secolo di arte italiana.

Il Rabbino Jacob Jehudah Leon, noto anche come Leon Templo ha creato un modello del Tempio di Salamone


Poiché la Terra Santa era controllata dai musulmani, si dice che i Papi abbiano intenzionalmente  promosso Roma come  meta alternativa per i pellegrini che desideravano   visitare Gerusalemme. Gli studiosi della Chiesa dicono che non è per  caso che le dimensioni della Cappella Sistina sono identiche alle dimensioni del Tempio di Salomone. In un'iscrizione trovata nella Cappella si legge: "Sisto IV, inferiore a Salomone in ricchezza, ma superiore a lui nella religione e devozione, ha consacrato questo tempio immenso."

Il Sommo Pontefice Papa Giulio II


La storia della Cappella Sistina subí un drastico cambiamento con il pontificato di Papa Giulio II,,  uno dei papi più importanti nella storia del cattolicesimo. Durante il suo pontificato  furono progettate grandi  opere per rinnovare il Vaticano, una delle più importanti   é la Basilica di San Pietro la cui magnifica forma moderna segue i disegni iniziali di Bramante.

Michelangelo di Ludovico Buonarroti Simoni


Papa Giulio II fu un grande ammiratore del giovane Michelangelo a cui commissionó   l'opera di dipingere la volta della Cappella Sistina. Il disegno originale per la volta doveva essere abbastanza semplice. Era il 1508,Michelangelo era un giovane affermato scultore, ma non era particolarmente conosciuto come pittore. Dopo 4 anni di lavoro, Michelangelo terminó la volta della Cappella Sistina. La sua trasformazione leggendaria in una delle più grandi opere d'arte di tutti i tempi, fu  il risultato del rapporto personale tra queste due figure titaniche del Rinascimento.

La creazione di Adamo

Con la seconda e la terza  epoca secondo  già presenti negli affreschi sulle pareti sottostanti, è diventato una scelta ovvia per Michelangelo a dipingere una serie di affreschi che traducono la prima epoca – precedendo la  legge. 

La creazione dell'uomo

Quindi gl'affreschi famosi della creazione, la nascita di Eva, la Caduta e così via. E così questo genio  ha lavorato in completo isolamento per quattro anni sulla sua splendida creazione artistica, mentre i suoi rivali aspettavano nei corridoi sperando e desiderando il suo fallimento.

Il Giudizio Universale


Ventidue anni dopo aver finito di dipingere la volta della Cappella Sistina, Michelangelo tornò a scrivere un nuovo capitolo nella storia della Sistina, quando dipinse il suo "Giudizio Universale". I cambiamenti a Roma e nella vita del grande artista in quei ventidue anni si riflettono in uno stile molto diverso dell'artista, che esprime il senso di insicurezza e di  caos provocato dal sacco di Roma nel 1527. Tra la fine del 1535 e l’inizio del 1536 Michelangelo inizió i lavori del Giudizio Universale , che terminarono  6 anni dopo. Michelangelo per dipingere il Giudizio Universale, dovette eliminare i dipinti della parete di fondo, raffiguranti il ritrovamento di Mose`,  la nascita di Cristo e la  Assunta con Sisto IV inginocchiato.

Al centro la figura di Cristo


La sensazione é che questa parete della Cappella Sistina si apra improvvisamente  mostrandoci in tutta la sua forza la scena dell’ultimo giorno. Al centro la figura di Cristo. Tutte le altre figure sembrano ruotarle attorno come in un vortice creato dal movimento delle sue braccia. La corona di Santi e Martiri Apostoli che le sono più vicini mostrano ansia e preoccupazione per il verdetto imminente. Le figure più in alto sono alte  circa due metri e mezzo e quelle in basso  un metro e mezzo. 

fine della prima parte








No comments:

Post a Comment